Combattere i segni del tempo

Oggi viviamo e restiamo in salute più a lungo rispetto a decenni fa, ma talvolta abbiamo l’impressione che il nostro aspetto esteriore non rispecchi appieno l’energia che sentiamo dentro di noi. Grazie alla medicina estetica è possibile attenuare i segni del tempo e il normale processo di invecchiamento, valorizzando la migliore versione di noi stessi.

Su quali aree del viso è possibile intervenire con la medicina estetica?

Oggi la medicina estetica ha fatto davvero passi da gigante e copre le necessità estetiche di tutto il viso. Il viso viene idealmente suddiviso in tre settori o ‘terzi’: superiore, medio e inferiore. Ognuno di questi delimita un’area che presenta diversi punti su cui è possibile intervenire con un trattamento a base di filler.

Il terzo superiore del viso

È costituito dall’area degli occhi e della fronte. Per ringiovanire questa parte del volto si può sollevare l’arcata sopracciliare, intervenire sul solco naso-lacrimale e riempire lo svuotamento in corrispondenza delle tempie, oltre che trattare le rughe. Questa correzione, oltre a ripristinare una degna cornice per gli occhi con lo spessore e i volumi turgidi della gioventù, solleva e alleggerisce anche le palpebre superiori, per un aspetto più disteso.

Trova una Clinica

Il terzo medio del viso

Comprende gli zigomi e le guance. Gli zigomi tendono a perdere proiezione e sporgenza ed accentuano la profondità dei solchi tra il naso e gli angoli esterni della bocca. Rughe verticali compaiono tra il naso e il labbro superiore. La perdita di volume in quest’area penalizza molto l’armonia generale del volto. Il sollevamento degli zigomi restituisce tensione alla pelle delle guance e riduce la profondità dei solchi nasolabiali. A volte occorre intervenire anche sui solchi nasolabiali marcati, che possono conferire un aspetto stanco e sciupato anche a un viso complessivamente giovane.

Il terzo medio del viso

Comprende le labbra, la linea mandibolare e il mento, che possono risentire del rilassamento cutaneo e apparire poco definiti. Anche la bocca perde turgore, i contorni diventano meno netti, l’arco di cupido perde il suo tipico andamento a cuore. Il ringiovanimento della bocca può, quindi, comprendere la correzione del volume e la definizione del contorno labbra. Infine, la correzione del mento va a eliminare lo svuotamento laterale che lo fa sembrare aguzzo e porta il viso ad apparire assottigliato, svuotato, sciupato.

Come definire il contorno del tuo volto?

L'aspetto del terzo inferiore del viso può avere un ruolo importante nella percezione della bellezza del nostro volto. Una ricerca globale* condotta nel 2018 da Allergan sui consumatori ha mostrato che il 49% delle persone si interessa dell’aspetto della pelle del viso e del collo.
Altre ricerche condotte nel 2016 hanno mostrato che le donne preferiscono una forma dell’ovale del volto simmetrica, con una linea mandibolare ben definita e tonica.
Gli uomini invece descrivono la forma ideale del terzo inferiore in termini di mento squadrato con contorni più forti e definiti.

Il terzo medio del viso

L'aspetto del terzo inferiore del viso può avere un ruolo importante nella percezione della bellezza del nostro volto. Una ricerca globale condotta nel 2018 da Allergan sui consumatori ha mostrato che il 49% delle persone si interessa dell’aspetto della pelle del viso e del collo. † Altre ricerche condotte nel 2016 hanno mostrato che le donne preferiscono una forma dell’ovale del volto simmetrica, con una linea mandibolare ben definita e tonica. † Gli uomini invece descrivono la forma ideale del terzo inferiore in termini di mento squadrato con contorni più forti e definiti. †